JEEP Compass 2.0 Mjet 140cv 4×4 LIMITED automatico ’19

1 Video

Trazione Integrale 4×4,Cambio Automatico, Clima Auto Bizona, abs, servosterzo, esp, 6 airbag, 4 vetri elettrici, Retrovisori Est. Elettrici e Ripiegabili Elettr.,Fendinebbia, Radio usb con comandi al volante, Bluetooth, Cruise Control Adattivo, Freno a mano elett., Luci diurne, Sensore Luci, Spoiler Post.,Fari Bixenon, Volante Multif. in pelle, Bracciolo,Mancorrenti al Tetto, Spoiler Post.,Vetri Post.Oscurati.,Portellone Post.Elettrico, Sensori di Parcheggio Post.,  Cerchi in Lega 18″, Interni in Pelle.

Con il modello precedente, la Jeep Compass condivide solo il nome: il look elegante la fa sembrare una Grand Cherokee in piccolo. Il frontale della Jeep Compass è alto, ma alleggerito visivamente dai fari sottili e dalla stretta mascherina che, con sette feritoie verticali, è inequivocabilmente Jeep; il sinuoso profilo cromato che collega le cornici dei finestrini a quella del lunotto dà invece carattere alla parte posteriore. All’abitacolo, spazioso e ben isolato dallo sconnesso e dal rumore, si accede facilmente; valide le finiture (morbida la parte superiore della plancia e delle porte e curati i montaggi) anche se non guasterebbe qualche ricercatezza supplementare, che trasmettesse un senso di maggiore ricchezza. Il 2.0 diesel da 140 CV  dalla buona manovrabilità; un abbinamento che garantisce lo sprint necessario per una guida gradevole, e consumi abbastanza ridotti.  la Jeep Compass si muove agevolmente sullo sconnesso grazie ai 22 cm di distanza tra il fondoscocca e il suolo (una misura maggiore a quella di svariate rivali).Il cruscotto della Jeep Compass è classico, ma ha un esteso (8 pollici) schermo digitale a colori fra il tachimetro e il contagiri a lancetta che fornisce le tutte le informazioni che servono; ordinati gli altri comandi. In quattro sulla Jeep Compass si sta comodi, e un eventuale passeggero al centro del divano non è troppo sacrificato (pur se, in questa zona, l’imbottitura è sensibilmente più rigida); non mancano il poggiagomiti centrale a scomparsa e le prese Usb e di 230 V nel mobiletto. I sedili, ben sagomati, hanno pratiche leve per le regolazioni in altezza e dello schienale, mentre la registrazione lombare di quello sinistro è elettrica, e avviene tramite un pulsante; gradevole il rivestimento di serie, in tessuto e pelle. Il vano è ben rifinito, ha una forma regolare e, oltre al divano, anche lo schienale del sedile anteriore destro è reclinabile in avanti: restano così 255 centimetri utili, tra portellone e plancia. Non molto ingombrante e dotata di uno sterzo leggero (come anche il pedale della frizione), la Jeep Compass è a suo agio nel traffico e ha sospensioni che filtrano bene pavé e binari del tram. Il largo montante posteriore destro riduce la visuale di tre quarti, ma, quanto meno nelle manovre, i sensori di distanza vengono in aiuto. Il diametro di svolta di 11,5 metri non è il massimo, mentre il consumo è apprezzabile: 14,3 km con un litro.

Contattaci

TEL:
0432 996363

Richiedi Informazioni

    Nome:

    Telefono:

    E-mail:

    Messaggio

    [recaptcha]

    * Cliccando su "invia" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali (consulta l'informativa sulla privacy riportata al link a fondo pagina).

    €19 400
    Chilometraggio 123.000
    Alimentazione Gasolio
    Cilindrata 1.956
    Anno Gennaio 2019
    Cambio Automatico
    Trazione 4x4
    Colore Pearl White m./Tetto Nero
    Interno Pelle
    N. Posti 5
    Fatturabile No
    Potenza (CV) 140cv/103kw
    Garanzia
    Numero Porte 5
    Finanziamento Si